Controllare la glicemia: Le proteine ​​del siero di latte possono aiutare

Una delle chiavi per una vita più sana e più lunga è mantenere una sana glicemia. La gestione della glicemia è diversa per ogni persona, ma non deve essere difficile: in alcuni casi, può essere semplice come consumare proteine ​​del siero di latte prima o con ogni pasto.

Il motivo potrebbe essere dovuto al fatto che le proteine ​​del siero di latte stimolano la produzione di ormoni nell’intestino che aiutano a migliorare l’efficienza dell’insulina necessaria per abbassare la glicemia, secondo una recente ricerca pubblicata sulla rivista Diabetologia.

Nello studio crossover, 15 soggetti con diabete di tipo 2 hanno consumato 50 grammi di proteine ​​del siero di latte mescolate con acqua 30 minuti prima dei pasti un giorno e un altro giorno hanno utilizzato una bevanda placebo prima del pasto (1). Il pasto consisteva in cibi noti per causare i picchi più drammatici della glicemia, cibi ad alto indice glicemico, come pane bianco e gelatina. Per tenere traccia degli effetti del pasto sui livelli di zucchero nel sangue e di insulina, i ricercatori hanno testato il sangue di ciascun soggetto appena prima e dopo aver bevuto la proteina del siero di latte o la bevanda placebo, 15 e 30 minuti dopo aver mangiato il pasto e ogni 30 minuti dopo per tre ore.

A 30 minuti, la risposta all’insulina dopo il pasto era del 96% più alta quando i pazienti precaricavano le proteine ​​del siero di latte, il che significa che i loro corpi facevano un lavoro migliore nell’introdurre lo zucchero che veniva consumato nelle cellule rispetto a quando non consumavano il siero di latte prima del pasto. Ciò ha comportato una diminuzione del 28% dei livelli di zucchero nel sangue semplicemente consumando siero di latte prima di un pasto.

I ricercatori hanno suggerito che le proteine ​​del siero di latte promuovessero la produzione dell’ormone intestinale GLP-1, che è un peptide simile al glucagone che stimola la produzione di insulina. Questa è una funzione importante, soprattutto nelle persone con diabete la cui produzione di insulina può essere ridotta o per coloro che fanno affidamento su iniezioni di insulina, perché provoca un aumento della produzione di insulina. Un ampio apporto di insulina è fondamentale per compensare i pericolosi picchi di zucchero nel sangue e le fluttuazioni dei livelli di energia che spesso si verificano dopo i pasti ricchi di carboidrati.

Uno studio progettato in modo simile nel 2005 pubblicato su The American Journal of Clinical Nutritionincentrato sull’incorporazione delle proteine ​​del siero di latte in un pasto, invece che prima, e sui suoi effetti sull’attività dell’insulina e sui livelli di zucchero nel sangue dopo un pasto (2). Ai soggetti è stato somministrato un integratore di proteine ​​del siero di latte con un pasto di carboidrati prontamente assorbiti (purè di patate e polpette).

Il giorno successivo è stato dato loro lo stesso pasto, ma le proteine ​​del siero di latte sono state sostituite con un’altra fonte di proteine: il prosciutto magro. I livelli di zucchero nel sangue e di insulina sono stati analizzati prima e dopo il pasto. I ricercatori hanno scoperto che le risposte all’insulina sono aumentate del 57% con conseguente riduzione della glicemia del 21% con l’incorporazione di proteine ​​del siero di latte in un pasto. Il take away? Non si tratta solo di mangiare proteine; in particolare le proteine ​​del siero di latte hanno effetti benefici sulla gestione della glicemia.

I risultati di entrambi gli studi rafforzano le implicazioni dell’effetto positivo che le proteine ​​del siero di latte hanno sul controllo della glicemia, sia assunte come integratore prima di un pasto che come parte di un pasto. Si consiglia ai consumatori con diabete di tipo 2 di discutere i diversi approcci per la gestione della glicemia con i loro medici prima di apportare modifiche alla loro dieta.

Ecco alcuni modi in cui puoi incorporare le proteine ​​del siero di latte nella tua dieta ogni giorno:

  • Consumare proteine ​​del siero di latte (come IsaPro®) mescolate con acqua prima di un pasto indulgente ricco di carboidrati. Puoi anche aggiungere una spruzzata di succo per aumentare il sapore.
  • Bevi un frullato o un frullato che contenga proteine ​​del siero di latte per il tuo pasto. I sostituti del pasto IsaLean® contengono proteine ​​del siero di latte di alta qualità insieme a carboidrati a basso indice glicemico e grassi sani per un sostituto completo del pasto.
  • Aggiungi le proteine ​​del siero di latte in polvere ai pasti o ai prodotti da forno. Prova a mescolare le proteine ​​del siero di latte in polvere nella farina d’avena, nella pastella per pancake o nelle barrette proteiche fatte in casa.

Riferimenti:

  1. Jakubowicz D, Froy O, Ahrén B, et al. Effetti incretinici, insulinotropici e ipoglicemizzanti del precarico delle proteine ​​del siero di latte nel diabete di tipo 2: uno studio clinico randomizzato. Diabetologia . 2014. doi: 10.1007/s00125-014-3305-x
  2. Frid AH, Nilsson M, Holst JJ, Bjorck IM. Effetto del siero di latte sulla risposta glicemica e insulinica a colazione e pranzo compositi in soggetti con diabete di tipo 2. Am J Clin Nutr 82: 69–75, 2005.

Fanno più ingrassare dei grassi? I carboidrati

Evitare i carboidrati è in: dai menu aggiornati alle diete delle celebrità, sempre più persone attente alla salute abbandonano i carboidrati e scelgono di mangiare più grassi. Poiché spesso contribuiscono…

Mangiare di notte fa ingrassare: Mito sfatato

La tua cena a tarda notte è il motivo per cui non riesci a perdere peso? Non necessariamente. L’idea che le calorie in entrata equivalgano alle calorie in uscita, indipendentemente…

Apri Chat
Salve, se vuoi conoscere meglio Isagenix chiedimi pure