Come cucinare gli arrosticini abruzzesi: la ricetta tradizionale, con consigli e varianti

Gli arrosticini abruzzesi sono un piatto tipico della regione Abruzzo, a base di carne ovina, solitamente di pecora. Sono un’ottima alternativa alla carne alla brace tradizionale e sono molto apprezzati da turisti e locali.

In questo articolo, ti presentiamo la ricetta tradizionale degli arrosticini abruzzesi, con tutti i passaggi necessari per prepararli a casa tua, oltre a qualche consiglio e variante per rendere i tuoi arrosticini ancora più buoni.

Ingredienti

  • 500 g di carne ovina (pecora)
  • 20 spiedini di legno
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione

1. Selezionare la carne

La carne ovina ideale per gli arrosticini è quella di pecora di almeno 1 anno, con un buon rapporto tra carne e grasso. La carne deve essere fresca e non congelata.

2. Tagliare la carne

La carne deve essere tagliata a cubetti di circa 2-3 cm di lato. I cubetti devono essere regolari, in modo che cuoceranno in modo uniforme.

3. Infilare la carne negli spiedini

La carne deve essere infilata negli spiedini di legno alternando i cubetti di carne con pezzetti di grasso. Il grasso aiuterà a mantenere la carne morbida e succosa.

4. Preparare il carbone

Il carbone deve essere ben acceso, ma non troppo caldo, altrimenti gli arrosticini si bruceranno.

5. Cuocere gli arrosticini

Gli arrosticini devono essere cotti su una fornacella, un particolare braciere allungato tipico della tradizione abruzzese. Gli arrosticini devono essere girati spesso per garantire una cottura uniforme. La cottura dura circa 20 minuti.

6. Salare gli arrosticini

A cottura ultimata, gli arrosticini devono essere salati e pepati a piacere.

7. Servire gli arrosticini

Gli arrosticini possono essere serviti a mazzetti avvolti in un foglio di alluminio. Un accompagnamento classico è una fetta di pane fresco o abbrustolito condita con olio extravergine di oliva.

Consigli

  • Per un sapore più intenso, si può aggiungere alla carne un pizzico di aglio in polvere o di origano.
  • Se si preferisce una cottura più uniforme, si possono cuocere gli arrosticini in forno preriscaldato a 200 gradi per circa 25 minuti.
  • Gli arrosticini possono essere conservati in frigorifero per un massimo di 2 giorni.

Varianti

  • Gli arrosticini possono essere preparati anche con altre carni ovine, come la carne di agnello o di castrato.
  • Si possono aggiungere altri ingredienti alla carne, come peperoncino, cipolla o erbe aromatiche.
  • Gli arrosticini possono essere serviti con altri condimenti, come la salsa barbecue o la salsa al pomodoro.

In conclusione con questi consigli, potrai preparare a casa tua dei deliziosi arrosticini abruzzesi, da gustare in compagnia di amici e familiari.

Scultura: un’arte ricca e versatile

scultura travertino mobile uomo scaled

La scultura è una forma d’arte che consiste nell’intagliare, modellare, scolpire o cesellare un materiale per creare una forma con volume. È considerata una delle Belle Arti, insieme alla pittura,…